Maggio 2018
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Avvisi di gara

25
MAG 18

procedura negoziata per i “Lavori di DEMOLIZIONE, RIMOZIONE E CONFERIMENTO A DISCARICA DI MACERIE DELL’I.T.C. L. RENDINA (EX MAGISTRALI), VIA FILOMUSI GUELFI –L’AQUILA (FG.93, PART.279)”


Con riferimento alla gara in oggetto, si comunica che la prossima seduta della Commissione è stata fissata per la giornata di giovedì 31/05/2018 alle ore 10.00. Distinti saluti...

Aggiornamenti normativi

Appalti, Cantone rivede i prezzi

Limite al 30% del peso dell' offerta economica; elencati i casi per il ricorso al prezzo più basso invece che al criterio dell' offerta economicamente più vantaggiosa; saranno invece i disciplinari-tipo a fornire indicazioni più specifiche per orientare le stazioni appaltanti. Sono questi alcuni degli elementi di novità contenuti nell' aggiornamento delle linee guida dell' Autorità nazionale anticorruzione n.2 (di cui alla delibera n.1005, ...
Gara in forma aggregata, per il ricorso basta...

Nelle gare svolte in forma aggregata è sufficiente per l' instaurazione del giudizio di primo grado notificare il ricorso introduttivo al solo ente che gestisce la procedura ed emana i provvedimenti. Non occorre, dunque, estendere la notifica anche agli altri enti partecipanti. È quanto ha affermato l' Adunanza plenaria del Consiglio di Stato nella sentenza n. 8/2018, applicando alla tipologia di appalti l' articolo 41 del codice appalti. La v...
Niente comunicazione di avvio del procediment...

Se la revoca dell' ammissione a una gara interviene nell' ambito dello stesso procedimento di aggiudicazione e prima dell' aggiudicazione definitiva, non si inquadra nella concatenazione procedimentale di un procedimento di secondo grado, con la conseguenza non è dovuta la comunicazione di avvio del procedimento, essendo ininfluente la mancata partecipazione dell' interessato allo stesso. Lo afferma il Tar Lazio, Roma, Sezione III, con la senten...
Danno da concorrenza al dirigente che affida...

È responsabile di danno erariale il dirigente dell' ente pubblico che procede all' affidamento diretto, senza gara, a soggetti privati di una concessione di servizi a fronte della corresponsione di canoni irrisori o nulli. Il caso Sulla scorta di questo principio, la Corte dei conti della Toscana con la sentenza n. 130/2018 , ha condannato il direttore generale, i responsabili degli uffici competenti, nonché i componenti del collegio sindacale...
Appalti, i decreti del Mit sulla progettazion...

La discussione tecnica in seno alla conferenza unificata sui due schemi di decreto sulla progettazione predisposti dal ministero delle Infrastrutture - in attuazione del codice appalti (articolo 23 comma 3 e articolo 23 comma 3- bis ) - entra in stand by, in attesa della valutazione da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Il massimo organo tecnico dello Stato si riunirà questo venerdì per esaminare entrambi gli schemi di provvedi...
Così il confine che separa le offerte miglio...

Due sentenze, entrambe pubblicate il 14 maggio, contribuiscono a chiarire la differenza tra offerte migliorative e varianti progettuali: le prime non incidono su struttura, funzione e tipologia del progetto posto a base di gara ma investono singole lavorazioni o aspetti tecnici dell' opera; le seconde apportano modifiche al progetto dal punto di vista tipologico, strutturale e funzionale, per cui sono ammissibili solo se previste nel bando di gar...
Consorzio stabile, esclusione legittima della...

È legittima l' esclusione dalla gara se le consorziate esecutrici del consorzio stabile durante la procedura perdono i requisiti di ordine generale. Lo stabilisce il Consiglio di Stato, sezione V, con la sentenza 2537/2018. Il caso Il casus belli si riferisce ad una gara di servizi da cui l' impresa appellante (consorzio stabile) è stata esclusa. Nella specie due consorziate indicate come esecutrici, in fase di verifica dei requisiti, prima de...
Appalti pubblici: le ultime sentenza sul Docu...

Contratti della Pa - Appalti - Regolarità contributiva - Durc - Presenza della regolarità contributiva sino a querela di falso Il Durc è un documento pubblico che stabilisce in modo ufficiale la presenza della regolarità contributiva, e fa fede sino a querela di falso. La sentenza ha poi precisato che la regolarità contributiva deve essere presente dal momento della presentazione dell' offerta sino all' aggiudicazione, e non è possibile l'...
La firma della determina a contrattare non im...

La firma della determina a contrattare - quale atto che avvia il procedimento di gara - non comporta automaticamente l' incompatibilità del responsabile a far parte della commissione di gara se non si dimostra che abbia materialmente predisposto gli atti di gara. È questa la sintesi della sentenza del Tar Veneto, Venezia, sezione I, n. 483/2018 . La vicenda Con questa sentenza il giudice veneto ritorna sulla questione della composizione della ...
La clausola sociale divide gli appalti

Le stazioni appaltanti devono inserire la clausola sociale relativa al personale in tutti gli appalti caratterizzati da elevata intensità di manodopera, ma sono tenuti a impostarla nel rispetto di condizioni che la rendano compatibile con l' autonomia organizzativa degli operatori economici. L' autorità nazionale anticorruzione ha posto in consultazione (con scadenza al 13 giugno per la presentazione di osservazioni) uno schema di linee-guida ...
TuttoGare

Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy | Help Desk 800 192 750 - Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune dell'Aquila

Via F. Filomusi Guelfi - L'Aquila (AQ)
Tel. 0862.6451 - PEC: centrale.committenza@comune.laquila.postecert.it -