Gara - ID 23

Stato: Aggiudicazione definitiva


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioSolo prezzo
OggettoServizi
SERVIZIO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZA INFERIORE A 35 KW NON AUTO DICHIARATI NEL BIENNIO 2013 – 2014 NEL COMUNE DI L’AQUILA
CIG6054155EBD
CUP
Totale appalto€ 210.000,00
Data pubblicazione 23/03/2016 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 28 Aprile 2016 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 19 Maggio 2016 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 25 Maggio 2016 - 11:00
Categorie merceologiche
  • 713561 - Servizi di controllo tecnico
DescrizioneSERVIZIO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZA INFERIORE A 35 KW NON AUTO DICHIARATI NEL BIENNIO 2013 – 2014 NEL COMUNE DI L’AQUILA
Struttura proponente Settore Ambiente e Partecipate
Responsabile del servizio Avv. Paola Giuliani Responsabile del procedimento Ing. Chiara Parisse
Allegati
File pdf bando e disciplinare - 1.00 MB
23/03/2016 12:25
File pdf allegato A2.2 impianti termici - 284.19 kB
23/03/2016 12:25
File pdf allegato A2.1 impianti termici - 329.45 kB
23/03/2016 12:25
File pdf allegato A1 impianti termici - 410.05 kB
23/03/2016 12:25
File pdf capitolato impianti termici - 3.60 MB
03/05/2016 08:51
File pdf avviso impianti termici-03052016100112 - 36.18 kB
03/05/2016 11:24
File pdf Graduatoria provvisoria - 84.11 kB
27/06/2016 12:40

Aggiudicazione definitiva - 30 \22/08/2016

Calcolo offerte anomale: Ai sensi dell'art. 97 c.2 lett. A del D.Lgs. 50/2016 - Soglia di anomalia individuata: 40.194

01900710854

new energy company NEC srl -

Partecipanti

CBLFNC65L26C895R

CUBELLO FRANCO -

01750010686

ESA S.R.L -

01228260863

TERRAE srl -

02036890685

ITAMBIENTESRL -

03813480104

MultiService S.p.A. -

01900710854

new energy company NEC srl -

01225340098

TECNOCIVIS SOCIETA' PER AZIONI (IN SIGLA TECNOCIVIS - S.P.A. -

03364880108

CONSORZIO SERVIZI QUALIFICATI -

Avvisi di gara

20/06/2016PROSSIMA SEDUTA DI GARA
Si comunica che la prossima seduta per la gara in argomento si terrà il 27/06/2016 ore 12:00 presso la Sala Convegni del Settore Risorse Umane e CUC sita in Viale Aldo Moro 30, piano terra. Distinti Saluti Dott. Alessandro Moro ...
09/06/2016PROSSIMA SEDUTA DI GARA
Si comunica che la prossima seduta per la gara in argomento si terrà il 20/06/2016 ore 12:00 presso la Sala Convegni del Settore Risorse Umane e CUC sita in Viale Aldo Moro 30, piano terra. Distinti Saluti Dott. Alessandro Moro ...
01/06/2016Prossima seduta di gara
Si comunica che la prossima seduta per la gara in argomento si terrà il 08/06/2016 ore 09:00 presso la Sala Convegni del Settore Risorse Umane e CUC sita in Viale Aldo Moro 30, piano terra. Distinti Saluti Dott. Alessandro Moro ...
24/05/2016Rinvio seduta di gara
Si comunica che la prima seduta della gara in argomento è spostata al 31/05/2016 ore 11:00 presso la Sala Convegni del Settore Risorse Umane e CUC sita in Viale Aldo Moro 30, piano terra. Distinti Saluti ...
03/05/2016Modifica date procedura Aperta: SERVIZIO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZA INFERIORE A 35 KW NON AUTO DICHIARATI NEL BIENNIO 2013 – 2014 NEL COMUNE DI L’AQUILA
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine accesso agli atti28/04/2016 12:00Scadenza presentazione offerte19/05/2016 12:00Apertura delle offerte25/05/2016 11:0...
03/05/2016Proroga termini SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZA INFERIORE A 35 KW NON AUTO DICHIARATI NEL BIENNIO 2013 – 2014 NEL COMUNE DI L’AQUILA
  Oggetto: Proroga termini SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZA INFERIORE A 35 KW NON AUTO DICHIARATI NEL BIENNIO 2013 – 2014 NEL COMUNE DI L’AQUILA   Si comunica che, anche se sul sito istituzionale, all&...

Chiarimenti

  1. 07/04/2016 17:33 - in relazione al punto 14.2 del disciplinare di gara, con riferimento alla requisito di cui alla lettera a ) ".... una formazione tecnica e professionale di base almeno equivalente a quella prevista dalle lettere a), a bis ) e b) di cui all'art. 4 comma 1 del DM 37/08", con la presente  si chiede di conoscere se per la dimostrazione di tale requisito è ritenuto idoneo l'Attestato di Idoneità Tecnica rilasciato dall'ENEA dopo il superamento di un corso tecnico pratico di verifica delle compentenze necessarie lo stato di manutenzione e di eservizio degli impianti termici.

    No. Il punto 11 dell’allegato C del D.P.R. 74/2013 recita: “le Regioni e le Province autonome, dopo eventuale riqualificazione professionale, possono incaricare di eseguire gli accertamenti e le ispezioni sugli impianti termici personale che abbia maturato esperienza significativa per conto delle loro Amministrazioni, o presso enti e organismi da essi delegati, nell'attuazione della precedente normativa per le ispezioni degli impianti termici in materia di efficienza energetica”. La Regione Abruzzo non ha legiferato in tal senso pertanto è direttamente applicabile esclusivamente il punto 7 dello stesso allegato e quindi è necessario il possesso di una formazione tecnica e professionale di base almeno equivalente a quella prevista dalle lettere a), a bis ) e b) di cui all'art. 4 comma 1 del DM 37/08.
    12/04/2016 18:11
  2. 12/04/2016 18:46 - E' richiesta la dichiarazione - modello A.2.2 - di cui all'art. 38 comma 1, lett. b), c) ed m-ter) per gli amministratori ed i direttori tecnici in caso di altre società.
    Poichè la firma deve essere apposta digitalmente chiediamo a codesta Stazione Appaltante come ci si deve comportare nel caso il Direttore Tecnico sia sprovvisto di dispositivo digitale.

    Distinti saluti.

     


    Ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. 445/2000 il legale rappresentante può leggittimamente rendere, utilizzando l'allegato A2.1, le dichiarazioni relative all'art. 38 comma 1, lett. b), c), m-ter) riguardanti gli amminitratori, i soci ecc.
    Qualora il legale rappresentante non volesse dichiarare per conto rterzi i suddetti soggetti dovranno munirsi di firma digitale.
    Distinti Saluti
    13/04/2016 10:07
  3. 18/04/2016 13:18 - In relazione a quanto indicato nel disciplinare di gara al punto 14 “Requisiti di idoneità professionale, capacità tecnico-organizzativa e economico finanziaria”  al punto 14.1 “I concorrenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:” al punto 2 è indicato che il il personale incaricato di eseguire le ispezione deve possedere i requisiti seguenti: a)una formazione tecnica e professionale di base, almeno equivalente a quella prevista dalle lettera a), a-bis) e b) di cui all'art.4 comma 1 DM 37/08, relativa alla tipologia di impianto da ispezione; siamo a richiedere se una persona in possesso del diploma di maturità professionale per Tecnico delle industrie Elettriche ed Elettroniche, possa essere ritenuta idonea all'esecuzione dell'attività di ispezione.
     


    Il D.M. 37/08 prevede, tra l’altro, che:
    “I requisiti tecnico-professionali sono, in alternativa, uno dei seguenti:
    a-bis) diploma di tecnico superiore previsto dalle linee guida di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 gennaio 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 86 dell'11 aprile 2008, conseguito in esito ai percorsi relativi alle figure nazionali definite dall'allegato A, area 1 - efficienza energetica, al decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università' e della ricerca 7 settembre 2011;
    b) diploma o qualifica conseguita al termine di scuola secondaria del secondo ciclo con specializzazione relativa al settore delle attività di cui all'articolo 1, presso un istituto statale o legalmente riconosciuto, seguiti da un periodo di inserimento, di almeno due anni continuativi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attività di cui all'articolo 1, comma 2, lettera d) è di un anno;”
    Pertanto se il diploma posseduto rientra nella fattispecie sub a-bis è sufficiente, se rientra nella fattispecie sub b è necessario anche un periodo di inserimento di almeno due anni continuativi alle dirette dipendenze di una impresa del settore, negli altri casi non è sufficiente.
    Distinti Saluti
     
    20/04/2016 16:09
  4. 27/04/2016 14:36 - In relazione all'art. 2 del capitolato si chiede conferma che l'importo di € 72,00 previsto per la singola ispezione di impianto con potenza inf. 35 kW e l'importo di € 30,00 previsto per l'ispezione di impianti aggiuntivi siano comprensivi di IVA diversamente dall'importo a base di gara indicato in € 210.000,00 IVA esclusa. 

    Ringraziando anticipatamente, si porgono

    Distinti saluti


    Si conferma che l'importo di € 72,00 previsto per la singola ispezione di impianto con potenza inf. 35 kW e l'importo di € 30,00 previsto per l'ispezione di impianti aggiuntivi sono comprensivi di IVA 
    Distinti Saluti
     
    27/04/2016 15:28
  5. 27/04/2016 15:21 - In merito al punto 13.1 del disciplinare di gara "CAUZIONE E GARANZIE RICHIESTE", nel caso in cui l'assicuratore non potesse apporre la firma digitale, si può spedire la garanzia in originale firmata analogicamente?

    No. Ai sensi dell'art. 77, comma 6, lettera b, del Codice:"le offerte presentate per via elettronica possono essere effettuate solo utilizzando la firma elettronica digitale come definita e disciplinata dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82".
    Inoltre il punto 16.7 del Disciplinare richiede tra gli elementi da inserire nella busta amministrativa: "documento (da inserire nella busta A) attestante la CAUZIONE PROVVISORIA di cui al precedente paragrafo 13, con allegata la dichiarazione, di cui all’art. 75, comma 8, del Codice, concernente l’impegno a rilasciare la cauzione definitiva (tali dichiarazioni dovranno essere sottoscritte dal soggetto fideiussore mediante firma digitale);"

    Distinti Saluti
     
    27/04/2016 15:42
  6. 27/04/2016 15:54 - Oggetto: Procedura aperta per l’affidamento del servizio di ispezione degli impianti termici di potenza inferiore a 35 kW non auto dichiarati nel biennio 2013-2014 nel Comune di L’Aquila.
     
    In relazione alla procedura aperta indicata in oggetto con la presente ed ai requisiti di idoneità e capacità tecnico professionale ivi richiesti si richiedono i seguenti chiarimenti.
     
    Premesso che
     
    • In relazione a quanto richiesto al punto 14.1 comma 2) del bando, la ns società nell’anno 2012 ha costituito, seguendo le regole della norma UNI EN ISO/IEC 17020:2012, l’Organismo di Ispezione di _____________, un’unità tecnicamente, economicamente ed organizzativamente indipendente dall’Organizzazione Madre di cui fa parte. Tale Organismo il 20 maggio 2014 ha ottenute il CERTIFICATO di ACCREDITAMENTO nel settore delle Verificazioni Periodiche sugli apparecchi di tipologia MID garantendo ai propri clienti l’applicazione della suddetta norma di qualità di più alto livello per tutte le ispezioni che sono gestite dal proprio Organismo di Ispezione.
     
    L’indipendenza, l’imparzialità e la riservatezza dell’OdI è garantita da una struttura organizzativa autonoma e non influenzata dall’attività dell’Organizzazione Madre e dalla separazione delle figure coinvolte nello stesso, rispetto alle funzioni ed attività dell’Organizzazione Madre.
    Per garantire i requisiti imposti dalla UNI EN ISO/IEC 17020:2012, l’OdI di CSQ è dotato di:
     
    • Una struttura tecnico-organizzativa dedicata esclusivamente alle attività ispettive, separata e identificabile all’interno dell’Organizzazione Madre;
      Una sede dotata di specifica struttura, uffici, personale tecnico e di segreteria, separata da quella dell’Organizzazione Madre ed adeguata al volume ed alla complessità delle attività ispettive svolte;
      Un Responsabile Tecnico che non dipende gerarchicamente da persone che detengono responsabilità in materia di attività potenzialmente conflittuali con il servizio ispettivo;
      Personale permanente che mantiene l’indipendenza di giudizio e l’integrità professionale in relazione all’attività ispettiva.
     
    L’Organismo di Ispezione deve, inoltre, garantire la formazione continua dei propri ispettori qualificati.
    Ha seguito di tale disposizione  l’OdI di CSQ ha già richiesto ed organizzato specifiche sessioni d’esame per l’ottenimento dell’attestato ENEA, anche tramite corsi formativi per gli aspiranti ispettori e corsi integrativi di aggiornamento per il personale già abilitato e coinvolto nell’attività ispettiva.
    Che a seguito di tali corsi e del superamento degli esami da parte del personale dipendente e proposto ha in questo momento a disposizione ed alle proprie dipendenze 10 ispettori degli impianti termici recentemente formati e con attestato ENEA (oltre a quelli esterni che collaborano continuativamente e che sono attualmente nel numero di 8).
     
    Ulteriori corsi integrativi potranno essere effettuati, qualora nuove disposizioni siano emanate, tramite brevi moduli da tenersi in aula presso il centro di formazione di Assago e tramite il portale di formazione continua su piattaforma di e.learning, di tecnologia elevata, a disposizione di tutti gli Ispettori e su cui sono già presenti i contenuti del corso per ispettori di impianti termici.
     
    Premesso, inoltre
     
    • che per quanto attiene al punto 14.1 comma 3) la ns società ha eseguito negli ultimi tre anni l’attività di accertamento documentale sugli impianti postcontatore comprensivi degli impianti termici, effettuato ai sensi della delibera 40/04 e ss.mm.ii., per conto di A2A Reti Gas SpA. Tale attività è eseguita come da specifica metodologia messa in atto anche tramite il brevetto N. 0001350482 del 16/12/2008 e comprende tutto quanto può essere rilevato sugli impianti e anche sugli apparecchi utilizzatori (vedi certificazione rilasciata dalla Stazione Appaltante in allegato);
     
    • che per la stessa A2A Reti Gas SpA la ns società ha eseguito, sempre negli ultimi tre anni, anche attività di verifica ed ispezione in campo, nell’ambito dell’attività di attivazione delle forniture, effettuata su ¼ degli impianti termici già sottoposti ad accertamento documentale, ispezioni ove vengono rilevate le caratteristiche di sicurezza degli impianti e dove viene effettuata una prova strumentale secondo la normativa tecnica UNI CIG 11137/2012 (vedi schede allegate);
     
    • che costantemente le altre Stazioni Appaltanti a cui è stato sottoposto analogo quesito hanno considerato le attività sopra descritte come “analoghe” a quelle della procedura aperta in oggetto. Tra queste la Provincia di Varese, la Provincia di Lodi ed il Comune di Genova (si allega il quesito sottoposto alla Stazione Appaltante Comune di Genova, quesito che ha avuto risposta positiva anche per i requisiti di questa città, requisiti particolarmente severi).
     
    • Che anche il Tar Lombardia, sez. IV, in data 3 aprile 2014, (Ord. 485/2014) si è espresso in merito ai requisiti esperienziali del Consorzio –comprovato i contratti e la documentazione rilasciata da A2A- nell’ambito della procedura di affidamento del “il servizio di ispezione dello stato di esercizio e di manutenzione, compresa la misura del rendimento di combustione e, nei casi previsti, del tiraggio o altro, degli impianti termici civili ai sensi della L. 10/91 e ss.mm.ii., del DPR 412/93 e ss.mm.ii., del D.Lgs 192/05 e ss.mm.ii. della L.R. 24/2006 e s.m.i. e della D.G.R.5117/07 e ss.mm.ii., siti nel territorio di competenza della Provincia di Como (indicata di seguito come stazione appaltante “SA”).” affermando: “Ritenuto, almeno dalla preliminare delibazione possibile in sede cautelare, che non sussista il necessario fumus boni iuris del ricorso, sia con riferimento al motivo concernente la dedotta carenza dei requisiti di qualificazione in capo all’aggiudicataria, che paiono, invece, pienamente comprovati,” (cfr parte motiva dell’Ord. 485/2014 del Tar Lombardia –Milano).
     
     
    • che l’attività dell’Organismo di Ispezione si è sviluppata anche nel settore delle “verifiche sugli impianti termici” acquisendo commesse per l’ispezione in campo per la Provincia di Como, per il comune di Como, per la provincia di Monza e Brianza e, più recentemente e tuttora in corso, per il Comune di La Spezia, per il Comune di Empoli, per la provincia di Ascoli Piceno e per la Provincia di Bergamo; nonché per l’esecuzione degli accertamenti documentali per la provincia di Milano. Attività che ha confermato che quanto svolto per conto di A2A è effettivamente del tutto similare e certamente analogo a quanto previsto dal DPR 74/2013 (e in precedenza dal DPR 412/93 e s.s.i.m.). Il cui fatturato negli anni previsti dal bando, sia pur considerevole, non raggiunge l’importo minimo del bando.
     
    Stabilito che
     
    • nell’ambito dei requisiti di qualificazione non deve essere ricercato il requisito esperienziale “identico”, ma semmai quello “analogo” secondo il concetto ben rappresentato dalla Giurisprudenza:
    (T.A.R. Lombardia Brescia, sez. I – 12/06/2009 n. 1204; sez. II – 10/06/2010 n. 2304)
    “Come già affermato da questo Tribunale il concetto di servizio analogo deve essere inteso non come identità ma come similitudine tra le prestazioni, tenendo conto che l’interesse pubblico sottostante non è certamente la creazione di una riserva a favore degli imprenditori già attivi sul mercato ma al contrario l’apertura alla concorrenza attraverso l’ammissione alle gare di tutti gli operatori economici per i quali si possa raggiungere un giudizio complessivo di affidabilità”
    E che, la stessa Giurisprudenza privilegia la partecipazione di più imprese nell’ambito delle gare pubbliche come da sentenza:
    (T.A.R. Lombardia Brescia, sez. II, sentenza n. 1088 del 19/06/2012)
    “Alla luce di ciò e di fronte ad una situazione suscettibile di letture differenziate, appare corretto privilegiare il principio generale di ampia partecipazione alle gare d’appalto, nell’ottica del “favor” dell’ordinamento europeo e nazionale per la massima concorrenza”.
     
    Si chiede
     
    1. di considerare come “analogo a quelli oggetto della presente gara” le attività di “accertamento documentale ai fini della sicurezza degli impianti termici” eseguito come da metodologia di cui al brevetto N. 0001350482 del 16/08/2008 e di successiva ispezione in campo effettuata come sopra specificato e certificato dalla Stazione Appaltante A2A.
     
    Milano, 27/04/2016
                                                                                                           _________________________________
                                                                                                           Il Presidente – _______________
    P.S. i documenti citati nel testo e per i quali non risulta possibile procedere a specifica allegazione sono a completa disposizione della Stazione Appaltante, previa comunicazione della modalità di trasmissione.


    Non è possibile rispondere alla domanda non trattandosi di un chiarimento. Sarà infatti compito della Commissione di gara decidere se tali servizi possano o meno essere considerati analoghi a quelli richiesti dai documenti di gara.
    Distinti Saluti
    29/04/2016 10:58

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune dell'Aquila

Via F. Filomusi Guelfi L'Aquila (AQ)
Tel. 0862.6451 - PEC: centrale.committenza@comune.laquila.postecert.it