DETTAGLI GARA - ID 78

Stato: Proposta di Aggiudicazione


Registrati o Accedi per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità Prezzo
OggettoServizi
Gara a procedura aperta per l'affidamento del servizio di tesoreria del Comune di L'Aquila per il periodo dal 2018 al 2023
CIG7681135120
CUP
Totale appalto€ 400.000,00
Data pubblicazione13/11/2018 Termine richieste chiarimentiMartedi - 04 Dicembre 2018 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 10 Dicembre 2018 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 11 Dicembre 2018 - 11:00
Categorie
  • 666 - Servizi di tesoreria
Breve descrizioneAffidamento del servizio di  tesoreria concernente il complesso delle operazioni riguardanti la gestione finanziaria del Comune di L’Aquila e delle sue Istituzioni ex art. 114 del D.Lgs. n. 267/2000 (attualmente Istituzione CSA) inerenti alla riscossione delle entrate, al pagamento delle spese, alla custodia di titoli e valori e di tutti gli altri adempimenti previsti dalle disposizioni legislative, regolamentari e circolari governative afferenti i servizi di tesoreria, e dallo schema di convenzione approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 114 del 05.11.2018
Struttura proponente Settore Bilancio e Razionalizzazione
Responsabile del servizioDott. Tiziano AmorosiResponsabile del procedimento
Allegati
File pdf bando-tesoreria - 1.48 MB
13/11/2018 09:38
File zip allegati-tecnici - 773.99 kB
13/11/2018 09:38
File zip modelli-pdf - 1.90 MB
13/11/2018 09:38
File pdf disciplinare-tesoreria - 10.92 MB
13/11/2018 17:00
File pdf avviso - 138.88 kB
13/11/2018 17:02
File pdf Graduatoria provvisoria - 83.51 kB
20/12/2018 14:04

Proposta di Aggiudicazione

01153230360

BPER BANCA S.P.A. !!BPER BANCA -

Partecipanti

01153230360

BPER BANCA S.P.A. !!BPER BANCA -

Avvisi di gara

18/12/2018Affidamento del servizio di Tesoreria del Comune dell'Aquila per il periodo dal 2018 al 2023
Si comunica che la prossima seduta pubblica finalizzata alle operazioni di aggiudicazione della procedura di gara di cui  all'oggetto è convocata per la giornata di giovedì 20 dicembre 2018 alle ore 11,00 presso la Sala Riunioni del Settore Centrale U...
14/12/2018Affidamento del servizio di tesoreria del Comune di L'Aquila dal 2018 al 2023
Si comunica che la prossima seduta pubblica finalizzata alle operazioni di aggiudicazione della procedura di gara di cui oggetto è convocata per il giorno lunedì 17 dicembre 2018 alle ore 09,30 presso la sede del Comune di L’Aquila sita in Via Avezza...
13/11/2018Affidamento del servizio di tesoreria del Comune di L'Aquila per il periodo dal 2018 al 2023
avviso...

Chiarimenti

  1. 20/11/2018 16:06 - LISTA QUESITI
     
    QUESITO N. 1: L’Art. 1, comma, 4 della Convenzione recita “In ogni caso, qualora l’Ente decidesse nuovi e diversi programmi di gestione finanziaria e contabile ovvero decidesse di apportare modifiche a quelli esistenti, anche in adempimento ad obblighi normativi, per le modifiche ed adeguamenti delle procedure di scambio telematico con il Tesoriere ovvero dei tracciati record, attualmente previsti, si esclude qualsiasi onere a carico dell’Ente”. Si chiede conferma, come sembrerebbe dal testo, del fatto che sarebbero a carico del Tesoriere anche modifiche ed adeguamenti non discendenti da obblighi normativi. 
     
    QUESITO N. 2: L’Art. 2, comma 5, della Convenzione pone a carico del Tesoriere  “il rispetto delle disposizioni previste per il “nodo dei pagamenti” di cui al Decreto Legislativo n. 82 del 7 marzo 2005….”. Si chiede di sapere se dette incombenze riguardano il solo ruolo di “PSP - Prestatore di Servizi di Pagamento” o se si estendono anche al ruolo di “Partner Tecnologico”. In questo secondo caso, atteso che il Comune di L’Aquila è già attivo con il PagoPA, si chiede di conoscere la durata del residuo impegno contrattuale con l’attuale “Partner Tecnologico” ed il relativo impegno economico. 
     
     QUESITO N. 3: L’Art. 2, comma 6, della Convenzione pone a carico del Tesoriere  “il rispetto delle disposizioni previste dall’evoluzione del sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici, SIOPE+ previsto dall’art. 1, comma 533, della Legge 232 del 2016, per la gestione degli incassi e dei pagamenti. Si chiede di sapere se detto impegno riguarda le sole incombenze che la normativa pone a carico del Tesoriere ovvero se riguardano anche il ruolo che la normativa pone a carico del “Tramite Ente - Banca d’Italia”. In questo secondo caso, atteso che il Comune di L’Aquila è già attivo in SIPOE+ dal 1° aprile 2018, si chiede di conoscere la durata del residuo impegno contrattuale con l’attuale “Tramite Ente - Banca d’Italia” ed il relativo impegno economico.
     
    QUESITO N. 4: L’Art. 22 della Convenzione prevede la fornitura di n. 5 punti P.O.S. presso gli uffici indicati dal Comune nonché l’impegno a fornirne “altri su richiesta dell’ente, tenendolo esonerato da qualsiasi canone d’uso e commissione sul riscosso per pagamenti effettuati con carta di credito e/o bancomat”. Si chiede di sapere se l’esenzione da commissioni sul riscosso sia da intendersi su tutti i P.O.S. installati ovvero se riguarda i soli P.O.S. eccedenti i 5 di cui sopra. Ad ogni modo, si chiede di sapere se sia prevista la possibilità di porre a carico dell’utenza l’importo delle commissioni sul riscosso.  
     
    QUESITO N. 5: L’Art. 25 della Convenzione prevede la messa a disposizione di un sistema di gestione di carte di pagamento per l’assegnazione di somme a titolo di assistenza economica a cittadini aquilani in difficoltà. Poiché detto elemento forma parte dell’offerta economica da presentare in sede di gara, si chiede di sapere indicativamente quante “card” il Comune intende emettere nel corso del quinquennio di durata della convenzione (e dell’eventuale ulteriore quinquennio previsto in caso di rinnovo contrattuale). 
      
    QUESITO N. 6:  L’Art. 27 della Convenzione prevede l’estensione del servizio anche alle Istituzioni del Comune. Si chiede di sapere se sia prevista la possibilità di richiedere un compenso anche nei confronti di dette Istituzioni, ovvero se detto compenso sia compreso in quello per la gestione del servizio di Tesoreria per il Comune stesso. 
     
    QUESITO N. 7: L’Art. 13.1 del Disciplinare di gara (pag. 14) prevede la presentazione di una “Cauzione provvisoria” pari al 2% dell’importo complessivo e cioè € 8.000 (Euro ottomila). Detta previsione non è omogenea a quella prevista dall’art. 11, comma 1, del Capitolato Speciale. Si chiede conferma dell’esatto ammontare di detta “Cauzione provvisoria”.
     
    QUESITO N. 8:  L’Art. 16.2, commi 27 e 28, del Disciplinare di gara (pag. 14) prevede la presentazione di una “Dichiarazione sostitutiva” ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 25 dicembre 2000. Si chiede di sapere se detta dichiarazione sia quella da rendere utilizzando il modello allegato al bando “A2.2”
     


    RISPOSTA QUESITO N. 1: non si chiedono al Tesoriere modifiche ed adeguamenti non discendenti da obblighi normativi
     
    RISPOSTA QUESITO N.2:  le incombenze riguardano solo il ruolo di PSP - Prestatore di Servizi di Pagamento
     
    RISPOSTA QUESITO N. 3:  detto impegno riguarda solo le incombenze che la normativa pone a carico del Tesoriere
     
    RISPOSTA QUESITO N. 4: E' prevista la possibilità di porre a carico dell'utenza l'importo delle commissioni sul riscosso
     
    RISPOSTA QUESITO N. 5:  Si stima l'emissione di circa 500 "card" 
     
    RISPOSTA QUESITO N. 6:  Nel compenso è compreso l'estensione del servizio anche alla Istituzione CSA 
     
    RISPOSTA QUESITO N. 7: Il valore stimato degli appalti pubblici deve tener conto di qualsiasi forma di opzione o rinnovo del contratto. Pertanto così come indicato nella Sezione II del bando di gara e all’art. 4 comma 4.1 del disciplinare di gara l’importo totale complessivo stimato dell’appalto è pari a 400.000,00 Euro. La cauzione provvisoria richiesta è pari al 2% dell’importo complessivo dell’appalto. L’esatto ammontare della cauzione provvisoria quindi è quello indicato all’art. 13  comma 13.1 del disciplinare di gara e cioè Euro 8.000,00.
     
     RISPOSTA QUESITO N. 8:   Per le dichiarazioni sostitutive di cui ai commi 27 e 28 dell’art. 16.2 il modello da utilizzare è  “A.2.1”. Il modello “A.2.2” dovrà essere utilizzato per le eventuali dichiarazioni, di  cui all’art. 80 del D.lgs. 50/2016, dei soggetti indicati nel comma 3 del medesimo articolo.   
     
    22/11/2018 11:49

Registrati o Accedi per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy
Help Desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune dell'Aquila

Via F. Filomusi Guelfi L'Aquila (AQ)
Tel. 0862.6451 - PEC: centrale.committenza@comune.laquila.postecert.it