DETTAGLI GARA - ID 73

Stato: Deserta


Registrati o Accedi per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità Prezzo
OggettoServizi
GARA A PROCEDURA APERTA, GESTITA TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO  DI TESORERIA DEL COMUNE DI L’AQUILA PER IL PERIODO DAL 2018 AL 2023
CIG7520689CE2
CUP
Totale appalto€ 80.000,00
Data pubblicazione16/07/2018 Termine richieste chiarimentiMartedi - 14 Agosto 2018 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 20 Agosto 2018 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 22 Agosto 2018 - 11:00
Categorie
  • 666 - Servizi di tesoreria
Breve descrizioneGara d’appalto a procedura aperta, gestita tramite piattaforma telematica, per l’affidamento del servizio di  tesoreria concernente il complesso delle operazioni riguardanti la gestione finanziaria del Comune di L’Aquila e delle sue Istituzioni ex art. 114 del D.Lgs. n. 267/2000 (attualmente Istituzione CSA) inerenti alla riscossione delle entrate, al pagamento delle spese, alla custodia di titoli e valori e di tutti gli altri adempimenti previsti dalle disposizioni legislative, regolamentari e circolari governative afferenti i servizi di tesoreria, e dallo schema di convenzione approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 42/2018
Struttura proponenteSettore Bilancio e Razionalizzazione
Responsabile del servizioDott. Tiziano AmorosiResponsabile del procedimento
Allegati
File pdf bando-di-gara - 1.43 MB
16/07/2018 12:56
File pdf disciplinare-di-gara - 11.47 MB
16/07/2018 12:56
File pdf capitolato-tesoreria - 320.14 kB
16/07/2018 12:56
File zip allegati-tecnici - 6.26 MB
16/07/2018 12:56
File zip modelli-pdf - 2.11 MB
16/07/2018 12:56

Chiarimenti

  1. 27/07/2018 13:42 -
    In riferimento alla gara di cui in oggetto per l’affidamento del Servizio di Tesoreria di codesto spettabile Ente, la scrivente Banca, al fine di poter valutare l’eventuale partecipazione a tale gara nelle forme previste dal Bando di Gara e dal Disciplinare di Gara, rappresenta quanto segue.
     
                         Allo scopo di poterci assicurare di possedere e/o di poter acquisire (ove necessario) i requisiti di idoneità e capacità professionale e di capacità tecnico-organizzativa ed economico-finanziaria, come da Voi richiesti, nei ristrettissimi tempi imposti per la presentazione delle offerte – termine di scadenza fissato al 20 agosto 2018 a fronte della pubblicazione del Bando di Gara e della relativa documentazione in data 18 luglio 2018 – abbiamo necessità di sottoporre alla Vostra cortese attenzione i quesiti e le istanze di chiarimento, ex punto 8 del Disciplinare di Gara, come di seguito dettagliatamente esposti.
     
    Lista quesiti:
     
    Quesito n. 1 - art 25 della Convenzione “Gestione card assistenza economica”  Punto 1 : al fine di integrare il saldo delle carte bancomat con i contributi previsti , si richiede di specificare le modalità di alimentazione delle carte rispetto al conto apposito per l’assegnazione di somme. Può avvenire periodicamente (es. mensile), o con altra periodicità, ovvero in qualsiasi momento. Inoltre si richiede se i contributi debbano essere gestiti come plafond a parte o sommati al plafond bancomat o pagobancomat.
     
    Quesito n. 2 - art 25 della Convenzione “Gestione card assistenza economica”  Punto 2 a: al fine di integrare nelle carte bancomat i servizi delle carte CRS/CNS  si richiede di specificare oltre al carico dei contributi, quali altre caratteristiche debbano essere considerate.
     
    Quesito n. 3 - art 25 della Convenzione “Gestione card assistenza economica”  Punto 2 d : al fine di assegnare alle carte bancomat consegnate “bianche” gli utenti indicati dall’Ente, si richiede quale deve essere l’anagrafica da considerare ai fini antiriciclaggio e nel caso in cui l’intestatario non sia noto al momento della consegna della carta al l’Ente quali sono le modalità con cui i dati anagrafici vengono acquisiti, registrati e fatti pervenire alla banca che provvede poi a trasmetterli all’emittente della carta.
     
    Quesito n. 4 - art 25 della Convenzione “Gestione card assistenza economica”  Punto 5 b: al fine di integrare i rendiconti mensili della piattaforma di home banking  con le registrazioni effettuate nel  software gestionale in uso al l’Ente (Maggioli Sicraweb) si richiede di fornire le caratteristiche tecniche (tracciati) di alimentazione previsto per le operazioni con indicati i campi chiave di collegamento con le operazioni registrate  sul software Maggioli Sicraweb.
     
    Quesito n. 5 - art 4 della Convenzione “Gestione card assistenza economica”  Punto 2 : relativamente al servizio MAV si richiedono le caratteristiche tecniche per l’acquisizione delle immagini ottiche dei documenti spediti (tracciato del file indici e del file immagini).
     
    Quesito n. 6 - art 10 del Capitolato Speciale Punto 1 a: al fine di accettare l’attuale sistema di gestione informatizzata degli ordinativi di incasso e pagamento in uso presso l’Ente si richiede di fornire le caratteristiche hardware e software della piattaforma quali : fornitore del software, caratteristiche dei server sui quali è installata, database utilizzato e relativa versione, sistema operativo, se attivo su macchina virtuale o fisica, tecnologia di realizzazione e programmazione del software.
     
    Quesito n. 7 – Si chiede di voler specificare quali sonno alla data del 31/12/2017 ed all’attualità le somme detenute presso la Tesoreria Provinciale dello Stato. Si chiede altresì quali siano le eventuali somme al di fuori del regime di T.U. detenute all’attualità presso l’attuale Tesoriere BPER.
     
    Quesito n. 8 – Si chiede di voler specificare se codesto spettabile Comune nel triennio 2016 – 2017 – 2018 abbia fatto ricorso all’anticipazione di Tesoreria e, se si, quale sia stato nel medesimo triennio l’utilizzo medio
     
    Stante la complessità delle soluzioni tecniche da implementare in relazione alle risposte che verranno date ai quesiti di cui sopra nonché, in particolare, la necessità di valutare adeguatamente i delicati profili di conformità alla vigente normativa antiriciclaggio (D.Lgs. n. 231/2007 e s.m.i.) di quanto richiesto all’art. 25 punto 2, lett. c. e d. dello Schema di Convenzione di Tesoreria, allegato alla documentazione di gara, al fine di poter assicurare la corretta, puntuale e veritiera predisposizione delle dichiarazioni e relazioni da allegare alla Domanda di Partecipazione, in relazione specificamente a quanto previsto all’art. 16.2 del Disciplinare di Gara (segnatamente con riferimento alla previsione del punto 6), nonché all’art. 17.1 (circa il contenuto della “Offerta Tecnica”)del medesimo Disciplinare (segnatamente con riferimento al punto 1), lette. a. e lett. e), riteniamo che sussistano i requisiti per una “congrua proroga”, ai sensi dell’art. 79 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. (Codice dei Contratti Pubblici), del termine di presentazione dell’offerta, attualmente fissato al 20 agosto 2018 e che, pur rispettoso del termine minimo di cui all’art. 60 del D.Lgs. 50/2016, non appare tener conto degli elementi indicati all’art. 79, comma 1, del predetto D.Lgs. 50/2016, anche in ragione del preminente interesse pubblico ad assicurare il più ampio numero di potenziali partecipanti, quale espressamente richiamato, in particolare, all’art. 83, comma 2, del medesimo Codice dei Contratti Pubblici.
     
    Per tutto quanto sopra esposto siamo dunque a presentare fin d’ora istanza di proroga del citato termine di presentazione, a temine della normativa primaria sopra richiamata.
     
     


    RISPOSTA QUESITO N. 1
    Le risorse finanziarie destinate ad alimentare il conto corrente cui risultano collegate le carte verranno stabilite dall’Ente con Determinazione del Dirigente del Settore competente per materia, con la periodicità individuata dalle specifiche esigenze ed in considerazione degli indirizzi dell’Amministrazione Comunale.

    RISPOSTA QUESITO N. 2
    oltre al carico dei contributi, non dovranno essere considerate altre caratteristiche.   

    RISPOSTA QUESITO N. 3
    Nel richiamare la risposta al quesito 1 si precisa che con la medesima determinazione Dirigenziale verranno specificati i dati degli intestatari – beneficiari.  Con riferimento alle modalità di gestione si precisa che l’art. 25 dello schema di convenzione prevede che “Il Tesoriere mette a disposizione un sistema di gestione delle carte di pagamento che devono essere collegate ad un conto apposito per l’assegnazione di somme a titolo di assistenza economica a cittadini aquilani in difficoltà secondo le modalità e le condizioni economiche definite in sede di gara”. L’Art. 16 del Capitolato, nel disciplinare le modalità di valutazione dell’offerta tecnica prevede l’attribuzione di punteggio in relazione alle “modalità di gestione relative al sistema di gestione delle carte di pagamento di cui all’art. 25 della Convenzione”.

    RISPOSTA QUESITO N. 4
    Come noto Le amministrazioni pubbliche devono colloquiare con il proprio tesoriere esclusivamente in modalità telematica:
    • utilizzando ordinativi informatici emessi secondo lo standard OPI (Ordinativo di Pagamento e Incasso) e gli Schemi XSD, emanati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID);
    • trasmettendo gli ordinativi per il tramite dell’infrastruttura SIOPE+ e nel rispetto delle regole di colloquio definite da MEF, Banca d’Italia ed AgID.
    RISPOSTA QUESITO N. 5
    Si rinvia a quanto previsto dall’art. 4, comma 2 della Convenzione, che prevede:” … la Banca deve fornire all’Ente un range di numeri MAV preassegnati, per permettere la generazione, da parte dell’Ente, di un bollettino MAV elettronico (pdf) disponibile per l’utente finale direttamente presso gli sportelli comunali ovvero da pubblicare sul proprio portale, (in alternativa o in parallelo l’Ente può prevedere la spedizione di MAV a mezzo e-mail)”.

    RISPOSTA QUESITO N. 6
    L’attuale sistema è installato su una macchina fisica con s.o. Windows Sv 2003 Std. L’invio dei mandati avviene tramite il sistema Unimoney, della società UNIMATICA SPA, che gestisce in via telematica gli ordinativi informatici (mandati di pagamento e reversali di incasso) a norme AgID e Banca d’Italia, in conformità alle disposizioni normative applicabili in materia.

    RISPOSTA QUESITO N. 7
    Al 31/12/2017 le somme detenute presso la Tesoreria Provinciale dello Stato ammontano ad € 426.604.485,12. Al 31/07/2018 le somme detenute presso la Tesoreria Provinciale dello Stato ammontano ad € 367.780.272,96. Al di fuori del regime di Tesoreria Unica risultano Conti Correnti Postali, il cui saldo, alla data del 31/07/2018 ammonta complessivamente ad € 323.563,97. Ai sensi dell’art. 36 del vigente Regolamento di Contabilità, i prelevamenti dai Conti correnti postali sono disposti a firma del Tesoriere dell’Ente ed effettuati di regola il 15mo e ultimo giorno di ogni mese, ovvero il primo giorno utile successivo e comunque regolarizzati entro il termine di ciascun esercizio di competenza.

    RISPOSTA QUESITO N. 8
    Nel triennio 2016 – 2017 – 2018, il Comune dell’Aquila non ha fatto ricorso all’anticipazione di Tesoreria.


    Con riferimento alla richiesta di proroga, ai sensi dell’art. 79 del D.lgs. 50/2016 e s.m.i, formulata unitamente alla prospettazione dei Quesiti sora riportati dalla Banca di Credito Cooperativo di Roma Soc. Coop., si evidenzia quanto segue.
    Considerato quanto stabilito dall’art.  79 del D.lgs. n. 50/2016, in merito alla proroga dei termini per la ricezione delle domande di partecipazione e delle offerte;
    Ritenuto che nel caso di specie, alla luce dei Quesiti formulati, delle risposte fornite e dei tempi entro cui i chiarimenti richiesti sono stati messi a disposizione, i termini attualmente previsti per la ricezione delle offerte siano tali da consentire agli operatori economici interessati di prendere conoscenza di tutte le informazioni necessarie alla preparazione delle offerte.
    Tutto, ciò premesso, per le motivazioni di cui sopra, si ritiene che non ricorrano le condizioni di cui alla disposizione normativa richiamata ai fini della concessione della richiesta proroga e, pertanto, l’istanza di proroga del termine di presentazione non può essere accolta.


     
    02/08/2018 13:23
TuttoGare

Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy | Help Desk (+39) 02 400 31 280 - Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune dell'Aquila

Via F. Filomusi Guelfi L'Aquila (AQ)
Tel. 0862.6451 - PEC: centrale.committenza@comune.laquila.postecert.it