28
MAR 17

Comunicazione

Si ricorda che l'art. 37 del CCNL prevede: "Rilevato che il settore è notevolmente caratterizzato dalla effettuazione del servizio tramite contratti di appalto o convenzioni o accreditamento soggetti a frequenti cambi di gestione, allo scopo di perseguire la continuità e le condizioni di lavoro acquisite dal personale, viene concordato quanto ai seguenti punti: A) L'azienda uscente, con la massima tempestività possibile, e comunque prima dell'evento, darà formale notizia della cessazione della gestione alle OO.SS. territoriali e alle RSU. L'azienda subentrante (anch'essa con la massima tempestività possibile e comunque prima del verificarsi dell'evento), darà a sua volta formale notizia alle OO.SS. territoriali circa l'inizio della nuova gestione. Quanto sopra al fine di garantire tutte le informazioni utili alla corretta applicazione delle norme contrattuali nazionali e provinciali e delle disposizioni di legge in materia. B) L'azienda subentrante, nel caso in cui siano rimaste invariate le prestazioni richieste e risultanti nel capitolato d'appalto o convenzione, assumerà, nei modi e condizioni previsti dalle leggi vigenti, ferma restando la risoluzione del rapporto di lavoro da parte dell'impresa cessante, il personale addetto all'appalto o convenzione stessi, salvo quanto previsto al successivo punto d), garantendo il mantenimento della retribuzione da contratto nazionale in essere (retribuzione contrattuale), ivi compresi gli scatti di anzianità maturati. C) Qualora, per comprovati motivi, alla data della cessazione dell'appalto o convenzione, quanto previsto dal punto b), del presente articolo non abbia trovato applicazione, l'azienda cessante potrà porre in aspettativa senza retribuzione e senza maturazione degli istituti contrattuali le lavoratrici e i lavoratori che operano sull'appalto o convenzione interessati per un periodo massimo di 7 giorni lavorativi, al fine di consentire l'espletamento delle procedure relative alla assunzione con passaggio diretto. D) In caso di modifiche o mutamenti significativi nell'organizzazione e nelle modalità del servizio da parte del committente e/o tecnologie produttive con eventuali ripercussioni sul dato occupazionale e sul mantenimento delle condizioni di lavoro, l'azienda fornirà le opportune informazioni alle OO.SS. territoriali. Le parti si attiveranno per individuare le possibilità di adibire il personale dell'azienda eccedente in altri servizi, anche con orari diversi e in mansioni equivalenti." e che la Corte Suprema di Cassazione con sentenza 15684/2016 ha affermato il seguente principio: "l'art. 37 sanciva diritti e doveri a carico delle parti contraenti il suddetto c.c.n.l., giuridicamente rilevanti, e non già mere raccomandazioni programmatiche".

A tal fine si pubblicano i ruoli e le categorie del personale attualmente impiegato per l'esecuzione dell'appalto:

n° 1 coordinatore cat.C1 - responsabile unico del servizio, al quale è affidata la responsabilità di tutte le attività

n° 4 operatori specializzati cat. B2 - qualifica di operatori necrofori 

n° 3 operatori comuni cat. B1 - qualifica di operaio comune

Ultimo aggiornamento il 2017-03-28 14:08:59

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy
Help Desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune dell'Aquila

Via F. Filomusi Guelfi L'Aquila (AQ)
Tel. 0862.6451 - PEC: centrale.committenza@comune.laquila.postecert.it